Terapia Enerpulse per lo sport

“Mens sana in corpore sano”

Nell’antica Roma questo non era solo un motto, ma una realtà di fatto. Corpo e mente andavano di pari passo. Oggi giorno questa consapevolezza sta diventando sempre più forte, lo sport fa bene alla mente e al corpo e questo è il compito della medicina dello sport.

La medicina dello sport è una branca della medicina che si occupa dello sport, dell’esercizio fisico e di tutte quelle patologie correlate ad una possibile disfunzione o perdita di equilibrio. Ogni atleta professionista che sia in campo o a seguito di un incontro necessita sempre di più uno staff medico specializzato composto dal medico dello sport, da dietologi, psicologi, fisioterapisti ed ortopedici

Sin dall’antica Grecia e nella Roma antica i medici ponevano in primissimo piano concetti come la ginnastica e i massaggi. Già a partire da Ippocrate  è possibile individuare le prime tracce del confronto accesso tra i sostenitori e i detrattori dell’attività fisica.

Ma è nel Rinascimento che l’interesse per l’esercizio fisico e, parallelamente, per la medicina ad esso applicata diventa il centro dei dibattiti delle figure più in vista tra cui, Girolamo Mercuriale, professore prima a Padova e poi a Bologna e Pisa, che può essere considerato come il primo trattato di medicina sportiva.

Senza dimenticare Giovanni Alfonso Borelli che, con il suo trattato De motu animalium, pone una pietra miliare nello studio della meccanica del corpo umano ed anticipa una tra le discipline applicate allo sport: la biomeccanica.

Enerpulse al fianco degli sportivi

L’estendersi della pratica sportiva a strati sempre più vasti della popolazione ha infine incrementato notevolmente l’aspetto medico-preventivo della Medicina dello Sport assumendo un ruolo indispensabile nella preparazione degli atleti professionisti.

In quest’ottica, Bio-T Tecnologie per la Vita si è avvalsa di collaborazioni di tutto prestigio nel mondo dello sport, come la società calcistica S.S.Lazio o la famosa Clinica Mobile del prof. Costa, attualmente gestita dal dott. Michele Zasa.

Attraverso l’utilizzo del dispositivo Papimi- Enerpulse sono stati in grado di agire in modo tempestivo direttamente sul campo portando alla risoluzione di numerose lesioni e traumi causati durante le competizioni. Anche la società calcistica S.S. Lazio rimane ampiamente soddisfatta del dispositivo indicando come ottimo strumento terapeutico.

“…il dispositivo è presente presso la nostra sede da ormai 2 anni…ci riteniamo pertanto pienamente soddisfatti delle funzionalità e degli effetti terapeutici del dispositivo, rappresentando quest’ultimo un valido strumento terapeutico non solo per le patologie e le condizioni che necessitiamo di trattare, ma anche per i ristretti tempi di recupero imposti dall’attività professionale dei nostri atleti…”
Migliora subito la tua pratica quotidiana
RICHIEDI DEMO

La clinica mobile

La clinica mobile è una struttura medica di pronto intervento, ideata dal medico italiano dott. Claudio Costa per soccorrere i piloti infortunati durante le gare motociclistiche.

Entrambe queste società hanno avuto un ottimo riscontro a seguito dell’utilizzo del dispositivo Papimi- Enerpulse ® per la Terapia Enerpulse®, uno strumento essenziale per il trattamento delle principali tipologie di infortunio a carico dello sportivo: lesioni traumatiche osteo-articolari, lesioni traumatiche ossee, lesioni traumatiche muscolari e tendinee. 

Sfruttando l’effetto terapeutico dei campi elettromagnetici pulsati ad alta intensità (onde PEMF – Pulsed Electro-Magnetic Fields) che vengono generati dal plasma dell’aria. Il dispositivo riesce ad arrivare fino ad una profondità di 15-20cm del tessuto biologico, stimolando la rigenerazione delle cellule e ripristinando la fisiologia compromessa.   

Precisione nella diagnosi

Grazie agli studi ed alla continua pratica condotta in tutto il mondo, si è evidenziato che il dispositivo Papimi-Enerpulse per la terapia Enerpluse® permette di aggiungere preziose indicazioni nella diagnosi del medico.

Infatti l’impulso emesso dal dispositivo evidenzia zone di dolore o fastidio, con cellule a potenziale elettrico basso, e mette in luce zone di cui il paziente non ha percezione dolorosa, ma che in realtà sono sede di infiammazione, aiutando a scovare i trigger point e dove è necessario apportare energia ai tessuti anche prima che compaia il dolore.         

Risultati concreti, efficacia garantita

Il dispositivo Papimi-Enerpulse è lo strumento ideale sia nel trattamento dell’atleta amatoriale, che in quello professionista, laddove assume un’importanza vitale la rapidità del ritorno all’attività agonistica.

Prova di persona il dispositivo
contattaci e prenota la tua demo gratuita
RICHIEDI DEMO

Hermann Maier

Tra i testimonial è fondamentale ricordare anche Hermann Maier campione del mondo di sci, considerato uno dei più forti sciatori di sempre, ha vinto quattro medaglie olimpiche, di cui due d’oro, sei medaglie mondiali (tre ori) e quattro Coppe del Mondo tra le fine degli anni Novanta e l’inizio del XXI secolo.

La carriera agonistica di Herminator, soprannome col quale è universalmente noto, è divisa in due dall’incidente motociclistico dell’agosto 2001.

Sciatore più forte al mondo in quel momento, ha evitato di poco l’amputazione della gamba destra ed è stato costretto ad una lunga riabilitazione per recuperare le funzionalità dell’arto, e grazie al Papimi- Enerpulse dal 2003 torna nuovamente a vincere.

Come testimoniato nella sua biografia, la rigenerazione delle parti lese dell’osso della gamba inferiore è stata sorprendente. Hermann Maier e il suo staff di eccellenza sono profondamente convinti che l’utilizzo del dispositivo Papimi- Enerpulse abbia garantito il ritorno del campione e le sue successive vittorie.       

“…it was shown a very surprising regeneration of lost parts of the lower leg bone…We are throughly convinced that the preparation of this really very amazing Papimi device has lead to a great part of the comeback of Hermann Maier”

Resta in contatto

Rimani aggiornato sulle nostre offerte, corsi di formazione e news

Dichiaro di aver preso visione dell'Informativa Privacy in ottemperanza al GDPR/2018